Claudio Turri

immagini da un diario

Processed with VSCO with q3 preset

Significa che NON CI SONO PAROLE, nemmeno una, è vero.

Queste servono solo a ribadire il concetto: che NON CI SONO PAROLE.

Quel poco è dentro lì, ed è tutto. Stop.

Perché in quell’edificio grigio non ho mai visto anima viva, nemmeno colore: finché è successo oggi che mi sia fermato un attimo e l’abbia immaginato.

 

 

 

 

Categorie: blog

10 pensieri su “Non ci sono parole

  1. lucilontane ha detto:

    OH, LE PAROLE
    NON POSSONO CHE OFFRIRE I LORO FIORI
    A COLUI CHE AMANO, GUARDANDOLO CONFUSE

    ADONIS

    Piace a 1 persona

    1. Claudio Turri ha detto:

      Non conoscevo questo poeta, in realtà la mia voleva solo essere una ennesima provocazione sul fatto che le immagini cercano disperatamente un proprio linguaggio autonomo, a volte pretendono di essere lasciate sole…

      "Mi piace"

      1. lucilontane ha detto:

        Concordo. E io volevo sottolineare che a volte anche le parole balbettano.

        Piace a 1 persona

      2. Claudio Turri ha detto:

        Giusto 😊

        "Mi piace"

      3. marzia ha detto:

        Ma se diamo credito a Porfirio o consideriamo che la parola “immagine” vanta la stessa radice del greco Mimos?

        Piace a 1 persona

      4. Claudio Turri ha detto:

        Ottimo rilancio, su cui riflettere per trovare una possibile risposta, o un dubbio ulteriore…

        Piace a 1 persona

      5. marzia ha detto:

        Il dubbio è il sale della vita.
        Secondo me, naturalmente

        p.s. la originalità di questo tuo spazio mi ha appena “costretta” ad inserirti tra i miei pochi link così ti tengo a portata di click.
        🙂

        Piace a 1 persona

      6. Claudio Turri ha detto:

        Oltre che una sorpresa, per me è un immenso onore e soprattutto uno stimolo a continuare in questo tentativo di comunicazione quasi non verbale…

        "Mi piace"

      7. marzia ha detto:

        Dimenticavo..
        Nel mio percorso accademico fui costretta ad abbordare un saggio, “La giustificazione delle immagini religiose” dove mi son dovuta sciroppare Plotino e Porfirio e non rammento chi altro…
        Non mi son ancora ripresa.
        😉

        Piace a 1 persona

  2. marzia ha detto:

    Imitatore..intendevo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...