Ci sono immagini che mi fanno stare bene, oltre a quelle trovate inseguendo un’idea. Nelle stazioni di servizio fuori orario, in particolare, gli occhi si perdono nelle isole di luce chiara che avvolgono il metallo e il cemento, le porte chiuse dei piccoli locali annessi, creando l’illusione che ancora vi sia qualcuno in servizio. Invece non c’è nulla, tutto è sospeso, aperto ai grandi spazi eppure conchiuso in una qualche forma di urbana intimità notturna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...