Claudio Turri

immagini da un diario

Ho in mente questo brano, lo ascoltai molti anni fa letto alla radio, mentre in auto procedevo a rilento nel traffico dei giorni che precedono il Natale. Lo pubblico di seguito, interamente, nella speranza che chi lo nota si conceda il giusto tempo che le parole e i pensieri richiedono per essere compresi e degustati. …

Continua a leggere

Tornavento, 2014 E’ bello pensare al futuro come a uno spazio puro, ancora da inventare, dove tutto può prendere forma, al quale dare ad ogni istante un significato: uno sconfinato silenzio di speranze e paure. Buon 2015