Tag: blackandwhite

Humans

(alcune immagini della serie “Humans”)

Punto di vista

A volte mi chiedo come dev’essere guardare l’alba vista da un’astronave. Ma da quale distanza poi ? In verità mi basterebbe poter rimanere lontano quel tanto che basta per distinguere la gente che si muove, sciamando da e verso le stazioni, gli aeroporti, gli snodi autostradali, le piazze, i centri

No 273

Edinburgh, UK Cosa sarebbe il volto di una città senza quello delle persone che la abitano ? La simpatia del prossimo che si offre per una foto discende in parte da questa consapevolezza…

No 271

Edinburgh, UK Bastano pochi metri di elevazione, per guardare la città in altro modo. Si attenuano i rumori, quantomeno risultano indistinguibili da una qualunque altra onda sonora che si propaghi fino a quassù. Il ritmo è una questione di battiti, luminosi, a questa quota. Sono le piccole finestre accese che

No 270

Edinburgh, UK Altri passi, altre voci capaci di percorrere distanze non comuni, nello spazio e nel tempo dell’anima. E’ difficile riprendere il cammino, sotto il peso dei propri dubbi…

No 267

Edinburgh, UK Prima di mostrarmi il suo volto austero, la città, che è un teatro di strada, si nasconde dietro la maschera e le note di mille Charlot. Anche il richiamo lungo dei grossi gabbiani che abitano il centro si unisce alla musica, ai canti, alle voci dei saltimbanchi.

No 266

Edinburgh, UK Non esistono sguardi stranieri. Gli idiomi sono altri, diverse le culture, ma gli occhi parlano la stessa lingua. Se cerchi uno sguardo, in mezzo alla cittá lontana, quando lo trovi ti senti a casa, tra tanta gente che ti pare di avere conosciuto.

Create a website or blog at WordPress.com