No 287

Questo è uno spazio privato,
del tutto simile a un diario, a quel taccuino moleskine che da anni ho l’abitudine di sporcare di parole, anche poche, anche inutili, ma lasciate su ogni pagina del calendario. Quelle rare volte che me ne dimentico, riporto sulla pagina bianca almeno una nota: il vuoto mi spaventa.

Questo è uno spazio pubblico,
come il taccuino moleskine, chiunque può curiosarvi, in mia assenza.